';

Conformità al Global Industry Standard on Tailings Management (GISTM)

Blog
Conformità al Global Industry Standard on Tailings Management (GISTM)

Conformità al Global Industry Standard on Tailings Management (GISTM): perché l’adozione del sistema G.Re.T.A. è decisiva per l’industria mineraria

Il Global Industry Standard on Tailings Management (da ora, GISTM), sviluppato attraverso il Global Tailings Review (GTR), è il primo standard condiviso a livello globale. Il GISTM stabilisce le regole da rispettare per la gestione delle dighe minerarie, in particolare delle scorie minerarie e degli sterili, con l’obiettivo di prevenire crolli o fuoriuscite. Questo standard deve e dovrà essere applicato agli impianti minerari, ovunque essi siano e chiunque ne sia il gestore.

Nonostante la scadenza ravvicinata dell’Agosto 2023, l’industria mineraria globale sembra essere ancora lontana dal raggiungimento degli obiettivi posti dalla GISTM, malgrado l’elevata frequenza degli incidenti non accenni a diminuire. Una triste tendenza riportata anche da Mining.com.

Per rispondere ai protocolli di conformità e sicurezza richiesti dalla GISTM, LSI LASTEM propone un’innovazione nel panorama del monitoraggio dell’integrità strutturale delle dighe minerarie. Il sistema G.Re.T.A. (Geoelectrical Resitivimeter for Time-lapse Analysis), è un geo-resistvimetro progettato per installazioni fisse, che misura l’evoluzione nel tempo del profilo di resistività del sottosuolo.

Come noto, infatti, l’integrità strutturale delle dighe in terra dipende largamente dal livello di saturazione del corpo della diga. Considerato che la resistività del suolo varia con il contenuto d’acqua, il vantaggio di G.Re.T.A. è la prevenzione. Infatti, il sistema identifica in anticipo potenziali filtrazioni d’acqua che potrebbero minare l’integrità strutturale, e quindi la sicurezza, della diga.

Le misure di resistività del corpo della diga vengono realizzate a frequenza impostabile e continuamente trasmesse ad una piattaforma cloud. Quest’ultima le confronta con quelle di periodi precedenti, inviando messaggi di allarme laddove i valori superino soglie prestabilite. 

A differenza delle misure piezometriche, che sono “puntuali”, le misure di resistività del sistema G.Re.T.A. sono relative ad una sezione di centinaia di metri. Inoltre, consentono una stima del contenuto idrico del terreno e non solo la determinazione dela soggiacenza piezometrica.

G.Re.T.A. è stato definito un “Quantum Leap” per il monitoraggio delle dighe minerarie: un potente strumento per tenere sotto controllo, in tempo reale, tutti i processi che avvengono all’interno del corpo della diga e che possono influenzare l’integrità strutturale, prevenendo così il rischio di crollo.

Scopri il video della recente installazione di un sistema G.Re.T.A. presso una miniera d’oro in Sud Africa:

FONTI
https://www.mining.com/analysis-no-reduction-in-tailings-dam-failures-over-the-past-two-decades/ 
https://www.goldfields.com/global-industry-standard-on-tailings-management-gistm.php 
https://greenreport.it/news/rifiuti-e-bonifiche/nuovo-standard-globale-per-la-gestione-delle-scorie-minerarie/
https://www.glencore.com/.rest/api/v1/documents/60fba26f094b0e996a7fe52911a17b9e/Tailings%20Storage%20Facility%20Policy_Italian.pdf 
https://www.icmm.com/en-gb/news/2020/new-global-industry-standard-on-tailings-management 
https://www.icmm.com/en-gb/our-principles/tailings/global-industry-standard-on-tailings-management 
Noemi Logiudice

Related posts
Leave a reply