';

Progetto MEZeroE: l’efficienza energetica al primo posto nell’edilizia

Blog
Progetto MEZeroE: l’efficienza energetica al primo posto nell’edilizia

L’efficienza energetica è un argomento di grande rilevanza nella progettazione e nella costruzione degli edifici. Non solo aiuta a ridurre significativamente le emissioni globali e il consumo di energia, ma deve andare di pari passo con il benessere dell’ambiente interno dell’edificio. 

In questo contesto, nasce MEZeroE, un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma H2020, relativo alla call “NMBP-05-2020 – Open Innovation Test Beds for functional materials for building envelopes”, il cui obiettivo principale è quello di promuovere l’innovazione e la standardizzazione nel settore delle costruzioni, al fine di contribuire in modo sostanziale alla trasformazione del patrimonio edilizio europeo.

Una panoramica sull’involucro edilizio

 

L’involucro edilizio è composto da sistemi come il tetto, la facciata (incluse pareti, serramenti e porte) e gli elementi impermeabilizzanti interrati (quelli che si trovano sotto il livello del suolo) In sintesi, è quell’insieme di elementi che delimitano perimetralmente un edificio.

Nel vivo del progetto

 

Uno degli elementi centrali del progetto è il BEEpilot (Building Energy Efficiency pilot), un edificio pilota con involucri costruiti con la tecnologia del multi-layer a secco, situato nel Campus di Lecco del Politecnico di Milano. Questo laboratorio rappresenta il cuore del progetto, un ambiente in cui vengono condotte analisi e studiati i dati ambientali raccolti per valutare le prestazioni degli involucri edilizi e identificare eventuali miglioramenti. 

I ricercatori analizzano il dispendio energetico e individuano i materiali più adatti per l’isolamento termico. Come materiale principale per l’involucro è stato utilizzato il legno, in modo da poter valutare la durabilità e l’efficacia di questo materiale, tema importante nel progetto di ricerca. 

L’edificio pilota BEEPilot è dotato di un’architettura innovativa, con la possibilità di ruotare di 270°, rimuovere le chiusure verticali e persino la copertura. Questa è una caratteristica fondamentale per studiare l’impatto dell’esposizione solare sull’edificio, poiché l’orientamento e l’esposizione giocano un ruolo importante nell’efficienza energetica. 

Inoltre, sono presenti due camere test in cui vengono monitorati costantemente i livelli di temperatura e umidità e studiati gli effetti sui flussi di energia. 

L’obiettivo principale del progetto è sostenere e promuovere l’innovazione e la standardizzazione nel settore edilizio, contribuendo alla trasformazione del patrimonio edilizio dell’UE.

Partner attivi del progetto

Il consorzio MEZeroE rappresenta una grande porzione del continente europeo, e i numerosi partner coinvolti nel progetto possono essere raggruppati in quattro categorie:

  • Ricerca e sviluppo tecnologico (RTD), che include centri di ricerca, università, e laboratori, con importanti infrastrutture e un’ottima conoscenza del mercato e delle necessità di analisi e certificazione delle performance (EURAC Research – coordinatore del progetto, Politecnico di Milano, Acondicionamiento Tarrasense Associacion, Universitaet Innsbruck, Zavod Za Gradbenistvo Slovenije, Politechnika Krakowska, Institut de Tecnologia de la Construccion de Catalunya, Danmarks Tekniske Universitet, Fundacion TECNALIA Research & Innovation);
  • Industria (IND), che comprende piccole, medie e grandi imprese (FOCCHI SpA, VELUX AS, WINDOWMASTER International A/S, FLEXBRICK SL, HELIATEK GMBH, Tecnologia Navarra de Nanoproductos SL, FLEXANDROBUST Systems Spolka Z Ograniczona Odpowiedzialnoscia, ROTHO BLAAS SRL, RIKO Hise Proizvodnja In Trzenje D.O.O., INDRESMAT SL);
  • Misurazione e verifica (M&V), con tre ulteriori piccole/medie imprese molto dinamiche, in grado di condividere una piattaforma dati comune con un’unica interfaccia di programmazione dell’applicazione come access point (ARBNCO LTD, NUVAP SpA, GREENTEG AG);
  • Business (BIZ), che include piccole e medie imprese in grado di sviluppare e valorizzare la piattaforma di open innovation promossa da MEZeroE (INCURVO SL, Association COMPAZ, R2M Solution SRL).
Partner attivi del progetto-MEZeroE

Sistemi utili al progetto

Per valutare le prestazioni degli involucri edilizi, il progetto MEZeroE utilizza strumenti di monitoraggio ambientale avanzati, come, tra gli altri, sensori di flusso, temperatura e umidità dell’aria di LSI LASTEM. I sistemi utilizzati sono plug and play, facili da installare e basati sul cloud, consentendo un monitoraggio accurato e continuo delle condizioni ambientali sia interne che esterne. Il BEEpilot è anche dotato di una stazione meteorologica per la correlazione dei dati ambientali interni con quelli acquisiti all’esterno. Grazie a questi dati, i ricercatori possono valutare l’efficacia delle soluzioni testate e migliorare costantemente l’efficienza energetica del mini edificio pilota. Un importante obiettivo, tra gli altri, è convogliare i dati raccolti verso una piattaforma condivisa per essere resi disponibili e analizzati.

MEZeroE: un punto di svolta nella progettazione degli involucri edilizi

Il progetto MEZeroE, entrato nel suo secondo anno di attività, ha lo scopo di promuovere l’innovazione e l’efficienza energetica nel settore degli involucri edilizi, creando un ecosistema di ricerca aperto e collaborativo. Grazie all’uso di strumenti avanzati, tecnologie innovative e la partecipazione di partner industriali, MEZeroE permette lo studio e la verifica prestazionale di materiali e/o soluzioni tecnologiche innovative per l’involucro degli edifici ad energia quasi zero.

progettazione degli involucri edilizi

Contattaci per maggiori informazioni

    *Messaggio

    *Acconsento al trattamento dei dati qui forniti ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR 2016/679 - Policy Privacy

    I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori

    Noemi Logiudice

    Related posts