';

Sicurezza aeroportuale con il sistema ATLAS a Malpensa e Linate

Blog
Sicurezza aeroportuale con il sistema ATLAS a Malpensa e Linate

Dal 4 novembre 2021, l’Organizzazione per l’Aviazione Civile Internazionale (ICAO) ha introdotto il Global Reporting Format (GRF). Questo standard mira ad armonizzare globalmente il processo di segnalazione delle condizioni delle piste aeroportuali, eliminando la complessità e sostituendo i vari metodi esistenti. Questo approccio introduce parametri chiave come:

  • Il codice di condizione della pista RWYCC, una variabile da 0 a 6, che indica le condizioni della pista in relazione al tipo e alla quantità di contaminanti presenti;
  • Il tipo di contaminante ovvero descrizioni normalizzate della tipologia di contaminazione presente sulla pista, tratte da un elenco di 15 descrittori per la contaminazione climatica;
  • La valutazione dello spessore del contaminante superiore a 3 mm per determinati tipi di contaminanti (acqua stagnante, grandine, neve asciutta e neve bagnata); 
  • La percentuale di copertura del contaminante da segnalare entro intervalli predefiniti quali 25%, 50%, 75% o 100% del terzo della pista.

ATLAS: una rivoluzione nell’aviazione

Il GRF si integra perfettamente con ATLAS, una soluzione completa che automatizza la rilevazione e la misurazione dei parametri richiesti senza la necessità di chiudere la pista. Il sistema, combinando hardware e software avanzati, rappresenta un punto di svolta nella sicurezza aerea.

Installazione di ATLAS a Malpensa e Linate

LSI LASTEM ha completato con successo l’installazione di ATLAS negli aeroporti di Linate, con una pista, e Malpensa, con due piste. Ciascuna pista è dotata di 18 sensori equamente distribuiti sull’asfalto e suddivisa in tre sezioni. Ogni sezione è monitorata da una stazione di monitoraggio con sei sensori, posizionati a metà tra la linea centrale e il bordo della pista. Questi sensori forniscono dati essenziali sulla temperatura dell’asfalto, il tipo di contaminante e lo spessore del contaminante. Le tre stazioni di acquisizione dati ai lati della pista garantiscono una trasmissione affidabile e in tempo reale delle informazioni. 

I sensori avanzati per il monitoraggio delle piste

Il sistema è costituito da una stazione meteorologica completa, dotata di sensori ambientali, un sensore di visibilità e diversi sensori di stato pavimentale. Tra questi:

Sensore meteorologico compatto: misura temperatura dell’aria, umidità relativa, precipitazioni e visibilità, discriminando tipi di contaminanti e transizioni tra condizioni pavimentali.

Sensore pavimentale: rileva specifici contaminanti e spessore degli stessi. Sono consigliati da 2 a 6 sensori per ogni terzo di pista.

Sensore livello neve: identifica la presenza di neve e misura il livello del manto nevoso, riconoscendo contaminanti e transizioni. L’installazione è necessaria per l’intera pista nelle regioni con climi freddi.

L’applicativo Cloud ATLAS negli aeroporti

Con l’introduzione del sistema ATLAS presso gli aeroporti di Linate e Malpensa, è stato implementato un applicativo in cloud con server dedicato. Questo applicativo, già operativo e accessibile dalla Control Room di Malpensa, permette la visualizzazione in tempo reale di informazioni cruciali come avvisi di ghiaccio sulla pista, parametri GRF e dati aggiuntivi come temperatura dell’aria e coefficiente di attrito. Il sistema offre una gestione efficiente delle condizioni meteorologiche e pavimentali, presentando le informazioni dettagliate per ogni terzo di pista e supportando decisioni tempestive ed efficaci sulla manutenzione.

L’impegno di LSI LASTEM nella sicurezza aerea

Il monitoraggio avanzato delle condizioni superficiali delle piste offre una valutazione accurata secondo i parametri del GRF, garantendo operazioni aeroportuali sicure in qualsiasi condizione meteorologica. L’investimento nella tecnologia ATLAS segna un passo avanti verso una sicurezza aerea avanzata e globale.

Contattaci per maggiori informazioni

    *Messaggio

    *Acconsento al trattamento dei dati qui forniti ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR 2016/679 - Policy Privacy

    I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori

    Noemi Logiudice

    Related posts