';

LSI LASTEM presenta un nuovo sensore per il monitoraggio degli impianti di compostaggio

LSI LASTEM presenta un nuovo sensore per il monitoraggio degli impianti di compostaggio

Processi di bio-fermentazione sotto controllo:
LSI LASTEM presenta un nuovo sensore per il monitoraggio degli impianti di compostaggio

 

 

 

Il compostaggio all’interno di bioreattori riduce notevolmente i tempi di trattamento, grazie all’aerazione forzata della matrice e al controllo/regolazione delle grandezze fisiche. Che si tratti di cilindri rotanti, silos o biocelle, per ottenere un compost di elevata qualità, stabile e maturo è quindi necessario governare correttamente il processo aerobico. Come? Attraverso il monitoraggio real-time dei principali parametri, quali temperatura e ossigeno dell’aria, che transita all’interno delle condotte.

Tuttavia, la misurazione in continuo può talvolta risultare complessa, sia per quanto riguarda il montaggio dei sensori in spazi ristretti, sia per la manutenzione ordinaria degli stessi. Questa, infatti, la principale sfida alla base della collaborazione con Secit Impianti (Gruppo Gesenu) – azienda specializzata nella progettazione, realizzazione e gestione degli impianti di trattamento rifiuti – che ha condotto LSI LASTEM a rendere disponibile a catalogo una nuova sonda ad hoc per il monitoraggio in continuo di temperatura e ossigeno nelle condotte.

Interventi tempestivi grazie alla nuova sonda LSI LASTEM

In dettaglio, la nuova soluzione LSI LASTEM per il monitoraggio real-time consente, qualora il livello di ossigeno nell’aria risulti inferiore a una certa soglia, di intervenire tempestivamente per ripristinare le condizioni ottimali per un corretto processo di bio-fermentazione.

Image module
Image module

I vantaggi

 

  • Design ultra compatto
  • Elevata resistenza in ambienti altamente corrosivi
  • Facilità di installazione
  • Elevata accuratezza di misurazione grazie all’esperienza e know-how di LSI LASTEM nel settore degli impianti industriali di compostaggio

L’Ing. Alessandro Sola di Secit Impianti dichiara: “I dati relativi a temperatura e ossigeno rappresentano per i gestori di impianti un’indicazione estremamente importante dell’andamento del processo di compostaggio. Tuttavia, la conformazione delle tubazioni che conducono l’aria alla matrice non sempre consente l’installazione di soluzioni standard. In tal senso, il supporto del Team tecnico LSI LASTEM si è rivelato prezioso nella co-progettazione di un sensore dalle dimensioni ridotte, che potesse essere installato anche in senso opposto al flusso dell’aria, senza scendere a compromessi in termini di qualità della misurazione”.

Comments
Share
Maurizio Mauri

Related posts
Leave a reply