';

TEA – (Thermal Environments App)

Moduli per il calcolo degli indici microclimatici: ambienti “moderati”, “caldi” e “freddi”

Il programma GIDAS-TEA calcola gli indici microclimatici (stress caldo e freddo e comfort termico) più utilizzati e riconosciuti dagli standard internazionali. Il programma è diviso in tre moduli:

  • Modulo per ambienti moderati (comfort termico) Calcolo degli indici di comfort termico per valutare la distanza tra la situazione attuale e quella teoricamente ottimale:
  • PMV Voto medio previsto (ISO7730)
  • PPD % di insoddisfatti (ISO7730)
  • DR % di insoddisfatti da correnti d’aria (ISO7730)
  • TO Temperatura operativa
  • Modulo per ambienti freddi (stress termico-freddo) Calcolo degli indici di stress termico freddo, utili dove esiste un sensibile intervento del sistema di termoregolazione dell’organismo al fine di limitare la potenziale eccessiva diminuzione della temperatura corporea:
  • IREQ Isolamento termico richiesto (ISO11079)
  • IclReq Isolamento termico richiesto dall’abbigliamento (ISO11079)
  • Dlim Durata massima dell’esposizione e Drec tempo di recupero (ISO11079)
  • TWC Temperatura di WindChill
  • Modulo per ambienti caldi (stress termico-caldo) Calcolo degli indici di stress termico caldo, utili dove vi possono essere rischi di colpi di calore e disidratazione a causa delle elevate temperature:
  • WBGT Interno/Esterno (ISO7243:2018)
  • PHS Sollecitazione termica prevedibile (ISO7933:2004)

Nel caso in cui si abbia la necessità di calcolare le tre tipologie di indici, è possibile optare per il software completo (BSZ318)

Thermal Environments Application (TEA)

Caratteristiche

  • Database degli ambienti, dei soggetti e delle analisi eseguite;
  • Tabelle e grafici delle misure;
  • Report configurabile delle analisi;
  • Funzioni di simulazione e calcolatrice;
  • Inclusa funzionalità Lite per veloci analisi mono-punto.

Configurazione data logger e scarico dati

TEA include la funzionalità per la configurazione del data logger (m-Log) in funzione delle sonde disponibili nel modo più adatto per l’esecuzione dei rilievi microclimatici. Inoltre include la funzionalità per lo scarico dei dati senza l’uso di 3DOM.

Gestione dei rilievi, postazioni, soggetti delle misure

  • Gli strumenti M/R-Log possono memorizzare le misure sotto forma di “rilievi”, ognuno dei quali è riconosciuto da un numero identificativo e dalla data/ora di inizio e fine della misura. TEA riconosce i rilievi e per ognuno di essi, consente analisi microclimatiche separate;
  • Configurazione e salvataggio delle posizioni dove i rilievi sono stati eseguiti con loro descrizione, per esempio: luogo, palazzo, ambiente, postazione di misura;
  • Impostazione dei parametri relativi al soggetto, quali vestiario (CLO), attività (MET) e rendimento meccanico (%). Tali informazioni sono ricavabili dalle tabelle memorizzate in TEA che riportano i valori ottenuti dalle norme ISO di riferimento.

Esecuzione analisi per postazione

Una volta configurata la posizione è possibile abbinare i rilievi condotti ed eseguire, per ogni soggetto associato, l’analisi degli indici microclimatici. TEA tiene traccia, per ogni posizione, dei risultati ottenuti nel tempo, funzione particolarmente utile per tenere sotto controllo la dinamica dei risultati in funzione del microclima e dei diversi soggetti sotto analisi.

Report dati

  • Creazione di grafici e tabelle dei parametri ambientali misurati e indici calcolati per ogni soggetto in ogni posizione;
  • Creazione automatica di report finali con informazioni relative alle posizioni di misura, testi liberi, tabelle riepilogative e grafici. Documenti in formato .docx, open office e xml (ECMA-376).

Funzione calcolatrice

  • Funzione di simulazione. E’ possibile sostituire una o più grandezze ambientali misurate con un valore fisso, consentendo di simulare il risultato degli indici microclimatici. Questa funzione è utile per scegliere, in caso di disponibilità di grandezze uguali provenienti da diversi sensori quale sensore/misura utilizzare per il calcolo specifico;
  • E’ possibile impostare i valori puntuali simulati di tutti gli input dei calcoli microclimatici e fornire i risultati dei vari indici in quelle condizioni dinamiche. E’ possibile modificare ogni valore puntuale per riscontrare come i valori degli indici cambino in funzione delle variazioni. I risultati sono esportabili su file ASCII o xls.

Versione TEA – Lite

Il modulo per le analisi microclimatiche monopunto e monosoggetto TEA Lite è utilizzato per un solo rilievo, senza la classificazione del luogo dove esso è stato eseguito.

  • Scarico diretto dal data logger connesso;
  • Visualizzazione veloce dei dati acquisiti;
  • Esecuzione diretta del calcolo degli indici microclimatici: selezione del rilievo, inserimento parametri del soggetto e ottenimento del risultato corrispondente.

Thermal Environments Application (TEA)

Modelli Disponibili

GIDAS_TEA_COLD

Modulo per ambienti freddi

Codice: BSZ315

Stress termico – freddo
Utile dove esiste un sensibile intervento del sistema di termoregolazione dell'organismo al fine di limitare la potenziale eccessiva diminuzione della temperatura corporea. Permette il calcolo dei seguenti indici:
  • IREQ isolamento termico richiesto (ISO 11079);
  • IclReq isolamento termico richiesto dall'abbigliamento (ISO 11079);
  • Dlim durata massima dell'esposizione (ISO 11079);
  • Drec tempo recupero (ISO 11079);
  • TWC temperatura di wind chill.
GIDAS_TEA_MOD

Modulo per ambienti moderati

Codice: BSZ313

Comfort termico
Questo modulo permette il calcolo degli indici di comfort termico per valutare la distanza tra la situazione reale e quella ottimale di comfort termico:
  • PMV voto medio previsto (ISO7730)
  • PPD % di insoddisfatti (ISO7730)
  • DR % di insoddisfatti da correnti d'aria (ISO7730)
  • TO temperatura operativa
GIDAS_TEA_HOT

Modulo per ambienti caldi

Codice: BSZ317

Stress termico – caldo
Utile dove vi possono essere condizioni di stress termico caldo e quindi rischio di colpi di calore. Calcola i seguenti indici:
  • WBGT Interno/esterno (ISO 7243:2017);
  • PHS sollecitazione termica prevedibile (ISO 7933:2005).
L'indice PHS descritto dalla norma ISO 7933:2004 permette di analizzare gli ambienti di lavoro e di riposo e fornire indicazioni relative ai cicli di lavoro-riposo che il soggetto deve seguire al fine della prevenzione da situazioni di stress termico caldo in funzione dei limiti considerati.  
documents LSI Lastem

Thermal Environments Application (TEA)

Documenti